.
Annunci online

blog letto: 1 volte

Resta aggiornato con i feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Parlare di Homs

Homs è la città dei martiri siriani. Muoiono donne, giovani, tanti bambini. E' il luogo simbolo della mattanza di Assad, dittatore di Damasco che qualcuno anche a sinistra difende e di fatto tutela. Una tutela, in realtà, garantita soprattutto dall'inazione della comunità internazionale. Che non fa nulla per fermare questo massacro, in cui sono morti fino ad oggi 14mila civili. Alla Camera ho ritenuto utile parlare di Siria.


Il discorso di Milano

29 ottobre 2007

Per chi se lo fosse perso, questo è il mio discorso all'assemblea costituente del Partito democratico.



Milano, 27 ottobre 2007. L'unico dei cinque candidati a parlare completamente a braccio. E adesso mi chiedono la trascrizione: qualcuno si offre per la sbobinatura?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007 pd

permalink | inviato da marioadinolfi il 29/10/2007 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (62) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - The End

15 ottobre 2007

Ecco il risultato: Walter Veltroni è segretario del Pd con il 75.63%, segue Rosy Bindi con il 12.88, Enrico Letta con il 11.08, Mario Adinolfi con lo 0.17%, Piergiorgio Gawronski con lo 0.06%. Nei 52 collegi in cui eravamo presenti, il nostro risultato è l'1.68%. Il primo passo che volevamo muovere, l'abbiamo mosso.

Se andiamo a guardare il risultato di Generazione U nei singoli collegi, troviamo addirittura il risultato a due cifre di Bari (11%) grazie a Massimo Maiorano, a Biella i ragazzi di Paolo Garizio e Ignazio Freschi portano a casa il 2.5%, ad Ancona è 2.1% per Andrea Gramillano, Roma tiene sotto l'assalto dell'esercito del sindaco a quota 1% con punte del 5% a Pietralata per il gran lavoro del comitato Mare di Stelle e del 6% nel collegio 14 dove Grazia e Piero e Sara (che si è fatta anche otto ore all'Utar del Lazio con Marco e Valentina, grazie ragazzi) hanno fatto lotte e miracoli, Luigi Beccia fa il 5% a Montesilvano, Antonio Iozzi il 2% ad Afragola e altri risultati devono ancora arrivare.

La notte di ieri è stata bella. Perché ci siamo scoperti in tanti: oltre tre milioni di votanti che hanno utilizzato uno strumento di democrazia diretta, un segretario eletto con la forza di due milioni di persone che lo hanno scelto e la piccola gioia personale di scoprire che quattromila persone mi volevano segretario del più importante partito italiano.

La notte di ieri è stata bella perché poi ci siamo ritrovati insieme, in una saletta, con il neosegretario e gli altri ed è sembrato davvero che si potesse provare a cambiare l'Italia.



E' stata una bella notte in cui la tensione si è sciolta. Certo, i tremilionitrecentomila votanti hanno forse abbassato un poco la potenzialità del nostro voto, ma non ci lamentiamo. Meglio essere così tanti ad aver usato uno strumento di democrazia diretta, che ottenere qualche decimale in più che non avrebbe cambiato la sostanza della questione,

Walter Veltroni è il primo segretario del Partito democratico, il più importante partito italiano, l'unico leader votato a suffragio universale e diretto, in un partito che può legittimamente ora porsi a modello per un'apertura alla politica del ventunesimo secolo: quella che sarà direttista o non sarà.

Generazione U ha posto i temi giusti e ha combattuto la buona battaglia. Abbiamo mosso insieme il primo passo, che si è rafforzato con migliaia di voti in tutta Italia. Ora insieme procederemo alle prossime battaglie, senza fare sconti, sapendo che abbiamo contribuito con allegria e determinazione a costruire una casa politica che è a pieno diritto anche casa nostra.

Si poteva fare, lo abbiamo fatto. Continueremo a fare, insieme.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 15/10/2007 alle 2:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (240) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Election Day

14 ottobre 2007

Cronache dal mio seggio, in via dei Giubbonari, Roma. Sessantasette votanti alle ore 9.50. Arrivano telefonate che mi confermano file in molti seggi. Io mi sono divertito a "ienare" la Iena Enrico Lucci che aspettava il suo turno accanto a me. Ma il video me lo tengo per me.

Piuttosto, facciamo diventare star del web quelli che di solito voi non vedete e fanno invece vedere le nostre facce: cameramen e fotografi. Si intravede anche lo splendido Pier Giorgio Bellocchio, con la telecamera più in alto di tutti, per chiudere in bellezza il videoracconto del lungo viaggio di Generazione U a queste primarie: lo trovate, grazie a TheBlogTv, su Ilcandidato.net. Fotografi e cameramen che finiscono da protagonisti su YouTube: mi sa che è una prima volta.



Infine, il videodocumento del voto, real tv dalla cabina elettorale. Il gol che la nostra squadretta agile e coraggiosa ha segnato al Real Madrid nel giorno in cui il Real Madrid vince la Champions.

 

I nostri candidati ci forniscono un dato di affluenza che, in proiezione, dovrebbe farci oltrepassare i due milioni di votanti complessivi. E' una grande storia collettiva che comincia, anche nelle sue contraddizioni. Lieti di aver contribuito portando il nostro mattoncino alla costruzione comune. E ora, forza, tutti a votare per Generazione U. Fino alle 20, si può fare.

Non è un esercizio inutile. La democrazia italiana, anche grazie a noi, da domani cambia un po'.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 14/10/2007 alle 10:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (236) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 88

14 ottobre 2007

E' il giorno. Giorno che resterà nella nostra memoria e nella storia, giorno che si apre leggendo sette belle pagine di Repubblica, in cui siamo protagonisti, con Ilvo Diamanti che racconta la nostra popolarità sulla rete e anche il successo addirittura su Veltroni quando c'è stato da confrontarsi su temi come il precariato. Si continua scorrendo la prima pagina di Europa dove si scrive che siamo noi ad aver portato al Pd, insieme alla Bindi, "il maggiore valore aggiunto in termini di persone nuove". E altre decine di pagine di altri giornali ci rendono l'onore delle armi.

Io vado. Alle 9.30 vado a votare per Generazione U al seggio di via dei Giubbonari a Roma. E aggiungo a quella croce (una sola, ci annullano il voto altrimenti), un grazie da qui a tutti. Come scrive bene Marco, l'avevamo promesso. Lo abbiamo fatto.

Ce n'est qu'un début
. Non è che l'inizio. E i Trecento di oggi, saranno i Quarantamila di domani.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 14/10/2007 alle 2:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 87

13 ottobre 2007

Ci sono dei motivi specifici per votare Generazione U alle elezioni primarie del 14 ottobre 2007: motivi programmatici, motivi suggeriti dalla necessità di una presa di coscienza generazionale, motivi legati forse alla personalità particolare del candidato segretario, che qui avete imparato a conoscere con i suoi entusiasmi e i suoi limiti. Certo, l'elemento centrale che resta impresso della nostra mobilitazione è quella U: il simbolo dell'inversione di marcia rispetto a un andazzo che non è accettabile, ma anche la U di Ulivo, di Unione europa, di U2 (in inglese you too, anche tu, invito sintetico ma efficace alla partecipazione). Alcuni sono rimasti affascinati dall'utilizzo dello strumento blog, attraverso il quale abbiamo costruito una modalità del tutto nuova di partecipare alla vita di un partito, seppure nascente. In realtà abbiamo talmente tanti candidati tra i venti e i trent'anni (e nessun ministro o uomo di qualsivoglia potere) che per noi era naturale servirci dell'unico utensile che sappiamo maneggiare con destrezza e a costo zero: internet.

Se scavate fino in fondo alla mobilitazione che il 18 luglio scorso è nata con un'assunzione di responsabilità personale ("Io, Mario Adinolfi, mi candido alla carica di segretario politico nazionale del Partito democratico") e tre mesi dopo è fotografabile come una splendida avventura di partecipazione collettiva ("Noi, giovani candidati della Generazione U vi chiediamo il voto sulla scheda azzurra per portare l'esperienza della rete all'interno dell'assemblea costituente nazionale del Partito democratico"), troverete qualcosa di più di tutto questo. Qualcosa di più rispetto al nostro programma pur preciso e concreto su welfare, lavoro precario, ricerca scientifica, innovazione, diritti, politiche abitative, rappresentanza degli under 40, generazione che subisce un genocidio politico. Scavando, troverete altro.

Troverete un'idea nuova della democrazia. Si chiama democrazia diretta ed è, a nostro avviso, la forma della democrazia del ventunesimo secolo, da contrapporre al leaderismo pericoloso e in fondo, sempre, totalitario. La democrazia diretta è l'antidoto a una malattia delle società occidentali: la tentazione di fare a meno della democrazia.

La democrazia diretta nei suoi strumenti classici (primarie, referendum, leggi di iniziativa popolare) è il nostro orizzonte. Per questo il voto al mio nome e alle liste di Generazione U, alla fine, è un voto dato a voi stessi. Per questo è un voto che domenica 14 ottobre proprio non può mancare.



ci si vede alle 10.30 all'hotel Nazionale di piazza Montecitorio 131


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 13/10/2007 alle 0:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (95) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 86

12 ottobre 2007

Ci siamo. Domani la chiusura ufficiale della campagna: ci ritroviamo tutti a Roma all'hotel Nazionale di piazza Montecitorio alle 10.30, mi raccomando puntuali perche' devo poi correre a prendere un aereo per Lametia Terme e andare a sostenere in Calabria la lotta contro ogni criminalita' della lista di Generazione U nella provincia di Cosenza. Tornero' la sera stessa a Roma per andare a salutare Grazia e Piero e Giorgio e i loro amici per bere un bicchiere augurale nel cuore del collegio 14 capitolino. Dopo provero' a dormire un po' e domenica alle 9.30 votero' nel seggio romano di via dei Giubbonari.

Oggi e' invece il giorno della chiusura mediatica della campagna di Generazione U: alle 11 in videochat con i lettori de La Stampa di Torino, alle 20.30 ospite di Giuliano Ferrara e Ritanna Armeni a Otto e Mezzo.

Poi, tocca ai Trecento.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 12/10/2007 alle 8:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (61) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 85

11 ottobre 2007

Ultimo volo per sostenere la lotta di Generazione U al Nord. Stasera dalle 20.30 a Milano due ore e mezzo di confronto con Gad Lerner e Luigi Crespi a Telelombardia, ospite di David Parenzo. Domani, venerdì, dalle 11 videochat con i lettori de La Stampa di Torino (dove è in corso un sondaggio molto importante e poi c'è quello di Repubblica che ci assimila ai personaggi dei Simpson).

Intanto, ci siamo quasi. Tra tre giorni si vota. Questo filmato ufficiale dell'Ulivo dimostra quanta strada abbiamo fatto da quei giorni di luglio in cui in tre in una stanza decidemmo che avremmo dimostrato all'Italia quello che si poteva fare con un blog.



Insomma, ci siamo. Sullo sfondo il nostro poster, incipit caratterizzante di questo video. Noi Trecento di Generazione U a farci la nostra passeggiata nell'inizio di una storia. Un sacrificio iniziale, per preparare una vittoria futura. Non lontana.

Sabato si festeggia. Ore 10.30, hotel Nazionale, piazza Montecitorio 131. Ritroviamoci tutti. Poi, ai posti di combattimento: si vota.

(sul mio blog su la7.it un altro video molto importante: dicono di noi...)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 11/10/2007 alle 0:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (73) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 84

10 ottobre 2007

Che bel bagno di folla a Bari: il capolista di Generazione U, Massimo Maiorano, ha mobilitato in un albergo duecentocinquanta persone, telecamere Rai, fotografi. Un avvenimento. E oggi abbiamo anche la prima intervista sulle pagine nazionali di Repubblica, una bella foto sul Corriere della Sera, un'intervista a Radio Raidue alle 13 nel programma di Barbara Palombelli 28 minuti e alle 17 un'ora su la7 a Cantiere Democratico. Ma i telegiornali e i programmi di approfondimento Rai continuano ad aver deciso che noi non esistiamo. Enrico Mentana si è spinto fino ad affermare che di noi dopo il 14 ottobre "non si sentirà più parlare" e si è alzato Veltroni a difenderci affermando che Generazione U "ha fatto qualcosa di importante, in particolare sulla Rete".

Come si fa a ignorare un programma concreto come il nostro, presentato il 18 luglio? Come si fa non voler raccontare la mobilitazione di centinaia di candidati giovani e giovanissimi che sono i capi di loro stessi, che non hanno mandanti e protettori dietro, che non sono "stati messi in lista", ma hanno fatto loro le liste, partendo dal web e dai blog? Come si fa a guardare le nostre facce e a non capire che se il Pd fosse Generazione U, sarebbe molto più credibile?

Ad Aversa



A Roma



A Biella




In Toscana



In Umbria



Nel Lazio



In Campania



E in Basilicata, in Calabria, nelle Marche, in Emilia Romagna, in Lombardia...

Ovunque ci sia Generazione U, ci sono queste facce. Che qualcuno (sempre meno, ma qualcuno c'è) irride affermando che hanno compiuto un atto irrazionale. Quel qualcuno non lo sa, ma in un certo senso ha ragione.

Abbiamo compiuto in qualche modo un atto irrazionale. Come sono tutti gli atti d'amore. Un atto d'amore verso noi stessi, verso il nostro paese, verso i nostri coetanei addormentati o proni, verso i nostri rivali che ora avranno un Pd migliore grazie a noi, verso la politica e verso quella strana parola a cui abbiamo voluto dare senso: democrazia.

Generazione U è fondamentalmente questo.

Un atto d'amore.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 10/10/2007 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (45) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 83

9 ottobre 2007

Dopo quattro iniziative (due in Toscana e due in Campania) in meno di trentasei ore, oggi è il giorno di Bari: per tutti i sostenitori pugliesi di Generazione U, appuntamento con me e il nostro capolista Massimo Maiorano all'Hotel Vittoria Park di via Nazionale 10 dalle 18.30. Il tutto mentre il coordinamento di Generazione U nei collegi 5 e 7 di Roma (il mitico comitato Un Mare di Stelle) fa sbarcare su YouTube una bella video-denuncia della campagna di affissione abusiva a favore del ministro Livia Turco: "Ministro, non si può fare". E le nostre magliette gridano: revuelta.



Intanto parte anche un mini-tour mediatico per questi ultimi giorni di lotta.

Ieri, lunga intervista a Radio Rai sul mio libro Generazione U. Oggi, martedì in diretta dalle 7 del mattino appuntamento su Raitre e Rainews 24; mercoledì 10 ottobre alle 13 intervista a 28 minuti, programma di Radiodue condotto da Barbara Palombelli, mentre alle 17 sarò ospite per un'ora di Cantiere Democratico su la7; giovedì 11 ottobre lunga diretta da Milano dalle 20.30 alle 23.00 ospite di Davide Parenzo su Telelombardia, per un confronto con Gad Lerner e altri ospiti; venerdì 12 ottobre videochat in diretta con i lettori de La Stampa di Torino.

A proposito di videochat, questa quella frenetica (ottanta domande in cinquantacinque minuti) realizzata per il portale Virgilio. A intervistarmi, Luca Telese.


Primarie del PD: videointervista ad Adinolfi
Caricato da Alice_it

Non dimenticate poi che oggi è il giorno della risposta all'ultima delle dieci domande rivolte ai candidati dal Ilvo Diamanti per le primarie on line di Repubblica.it. Ho detto perché si dovrebbe votare per noi il 14 ottobre. Mi piacerebbe avere anche la vostra risposta al quesito.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 9/10/2007 alle 0:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (72) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 82

8 ottobre 2007

Ci siamo. Ho alle spalle la splendida domenica tra Pontedera e Livorno, il lunedì sarà a Napoli e Marano, il martedì a Bari e così via. Mentre sto ammazzandomi in giro per l'Italia per dare sostegno alle liste di Generazione U personalmente e ovunque, ognuno che vuole può dare una mano al nostro sforzo con cinque piccoli gesti:

1. Passare a ritirare i volantini alla tipografia di via del Teatro Valle 40, per distribuirli nelle buche delle lettere e sulle macchine nella propria zona.

2. Impegnarsi per la mobilitazione per la assemblea di chiusura della nostra campagna elettorale, prevista a Roma alle ore 10.30 all'hotel Nazionale di piazza Montecitorio sabato 13 ottobre (alle 16.30, poi, la chiusura nel sud martoriato a Rende, vicino Cosenza)

3. Spiegare come si vota domenica 14 dalle 7 alle 20: si prende il documento, la tessera elettorale, si va su www.ulivo.it e si vede a quale seggio corrisponde il numero della propria sezione elettorale, poi si va al seggio indicato con un euro e sulla scheda azzurra si fa una croce su Generazione U oppure sul nome prestampato di Mario Adinolfi. Una sola croce o la scheda è nulla.

4. Offrire un contributo economico attraverso il link Paypal con carta di credito o Postepay, altrimenti attraverso bonifico bancario a: DEMOCRAZIA DIRETTA C/C 38064 MONTE PASCHI SIENA ABI 01030 CAB 03241.

5.
Inviare una email a tutti i contatti della propria rubrica di posta elettronica intitolata: ALLE PRIMARIE VOTA MARIO ADINOLFI E LE LISTE DI GENERAZIONE U aggiungendo un breve testo di questo tenore.

Questo non è un messaggio spam, ma una richiesta di aiuto per far nascere il Partito democratico all'insegna della possibile novità. Ti chiedo di sostenere con il voto domenica prossima 14 settembre la candidatura di Mario Adinolfi alla segreteria del Pd attraverso il voto alle liste di Generazione U. I media tradizionali hanno silenziato questa candidatura, resta solo internet, per questo spero che tu comprenda il senso di questa email.

Adinolfi e Generazione U hanno presentato tre mesi fa un programma preciso di protagonismo degli under 40 in politica, che puoi consultare a questo link del sito ufficiale dell'Ulivo:

www.ulivo.it/cgi-bin/adon.cgi?act=doc&doc=100496

Purtroppo giornali e telegiornali non hanno approfondito le ragioni di questo impegno, che ha portato centinaia di ragazze e ragazzi a raccogliere migliaia di firme per presentare le proprie candidature e sostenere quella di Adinolfi, in alternativa al ministro Bindi, al sottosegretario Letta e al sindaco Veltroni. Solo il web ha raccontato la bellezza della mobilitazione di questi senza-potere di Generazione U.

Ora puoi dare loro sostegno andando a votare domenica 14 ottobre, dalle 7 alle 20, mettendo una croce sulla scheda azzurra sulla lista Generazione U. Sul sito www.ulivo.it inserendo il numero della sezione elettorale dalla tua tessera elettorale, troverai dove è ubicato il seggio dove potrai votare, portando un euro, un documento e la tessera elettorale stessa.

Se questa email ti disturba, chiedo scusa. Se intendi approfondire la conoscenza di Mario Adinolfi e dei ragazzi di Generazione U, uniche facce davvero nuove alle primarie del Partito democratico, puoi consultare il blog www.marioadinolfi.it o scrivere direttamente a Mario a adinolfi2007@gmail.com ed è l'unico candidato che risponde davvero. In prima persona.

Grazie.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 8/10/2007 alle 0:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (71) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 81

7 ottobre 2007

E' la domenica in Toscana, per le nostre belle liste di Leonardo, Alessio, Chiara, Antonio e tanti altri. Generazione U negli ambiti locali si apre spazi anche mediatici importanti. E allora beccatevi qualche video che racconta alcune date del nostro Generation Pride Tour.

Partiamo dal più recente, Aversa:

 

Poi Roma nella versione dei grandissimi Cristian e Sasà del Mare di Stelle.

 

E ad Ancona c'era il Tg3 della Rai.



A questo link poi trovate le due interviste (quarantotto minuti in tutto) rilasciate a Giovanni Mucci per Controverso di Canale 10, la più importante tv toscana.

E' l'ultima domenica di campagna elettorale. Tra sette giorni si vota. Con una croce su Generazione U. Ce la siamo meritata, mi pare. Cominciate a rispolverare la tessera elettorale e a cercare sul sito dell'Ulivo in quale seggio potete andare a votare domenica prossima.

E' importante.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 7/10/2007 alle 8:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 80

6 ottobre 2007

Sono passati dieci anni senza dimenticare, senza che un giorno trascorra senza quel pensiero. Tutto quello che facciamo oggi, che facciamo da dieci anni, è per dare senso al fatto che siamo rimasti.

Appuntamenti domenicali: alle 13.30 a Pontedera, alle 17 a Livorno.

Ma oggi mi serve un po' di silenzio.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 6/10/2007 alle 8:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 79

5 ottobre 2007

Al ministro-pannolone ho chiesto formalmente le scuse, poi ho avanzato cinque proposte: sono le proposte dei bamboccioni di Generazione U, figlie del nostro programma 100.2.0.

Ripeterò le proposte oggi a Biella, trentottesima tappa del nostro Generation Pride Tour. Nei prossimi giorni ci saranno poi Pontedera, Livorno, Qualiano, Napoli, Bari, Milano, Pescara e una doppia chiusura sabato 13: alle 12 all'hotel Nazionale di Roma, alle 16.30 a Rende, con i ragazzi della Generazione U in Calabria, terra disperata in cui noi vogliamo portare speranza e spendere le nostre ultime parole di una campagna straordinaria. Poi tutti on line dalle 22 alle 24 di sabato, per chiudere in festa a casa nostra, sui nostri blog, con il covo di Via Monterone 82 aperto a chiunque voglia venire a celebrare le ultime ore di un'impresa vera: sfidare il potere, a mani nude (a proposito, ricordo il link Paypal per contributi economici di cui abbiamo bisogno).

Perché questa faticata? Perché è giusto per me andare a ringraziare personalmente ovunque le ragazze che ci stanno mettendo il cuore e la faccia e magari con la mia presenza "fisica" si aprono anche spazi mediatici su giornali e telegiornali locali, cosa che effettivamente sta avvenendo ovunque. Con articoli tutti memorabili, da collezionare, tutti sul tono di questo apparso ieri a Varese per celebrare le nostre liste del collegio di Busto Arsizio o sul Messaggero che racconta la tappa di Ancona (e sul blog dei Gu marchigiani si legge meglio) del Generation Pride Tour.



Padoa Schioppa tutto questo non avrebbe saputo farlo. Il 14 ottobre forse farebbe bene ad andare a votare per i bamboccioni di Generazione U. Il voto alle primarie on line di Repubblica.it o a quelle di la7.it non possiamo chiederglielo. Ne siamo certi, il computer non sa usarlo.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 5/10/2007 alle 12:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (39) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 77

3 ottobre 2007

Meno male che abbiamo troppo da fare, così non abbiamo il tempo di farci venire idee strane tipo quella di chiamare Veronica Berlusconi al governo. Oggi otto ore di treno per andare a sostenere le liste di Generazione U nelle Marche, ma ne valeva la pena. Una bellissima assemblea, con grande attenzione dai media locali, Rai compresa che ha fatto sbarcare Andrea e Alessandro e tutti i direttisti di Ancona e Senigallia nell'edizione principale del telegiornale.

L'informazione locale è la nostra alternativa al silenziamento mediatico che subiamo sul piano nazionale (oggi persino sull'Unità tre lettori avevano scritto una lettera per dirsi sconcertati del trattamento che stiamo subendo). Così, oggi i quotidiani marchigiani hanno materiale per scrivere su Generazione U, domani toccherà ai campani per il doppio appuntamento a Aversa e Afragola (dove una strepitosa Tonia Limatola ci garantisce un pressing straordinario sui media locali), mentre da due giorni, grazie a Giovanni Mucci che mi ha ospitato nel suo Controverso, vanno in onda mie lunghe interviste a Canale 10, la più importante rete toscana.

Poi c'è internet. Con Ilcandidato.net che continua a raccontare per immagini questo nostro lungo viaggio. Con la videochat di Virgilio che dalle 10.15 ospiterà un'intervista in diretta che potrà avere anche le vostre domande protagoniste. E con il direttore di Affari Italiani, forse il più importante quotidiano only-on-line italiano, ci ha dedicato un significativo videoeditoriale. Con una colonna sonora adeguata. Tina Turner.

Simply the best.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 3/10/2007 alle 23:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (63) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 76

2 ottobre 2007

Siamo al rush finale. Oggi sono stato a Firenze per registrare su Canale 10, al programma di Giovanni Mucci, una doppia intervista con appello al voto per le liste di Generazione U in Toscana (in onda domani e giovedì alle 14.05 e alle 19.58). Ho avuto modo di ritornare sul tema del confronto televisivo.

PD: ADINOLFI A CONDUTTORI, CONFRONTO TV TRA CHI CI STA
(ANSA) - ROMA, 2 OTT - 'Non e' possibile che sia il mio video che gira su YouTube l'unica occasione in cui i cinque candidati alle primarie si parlano davanti a un telecamera'. Lo afferma Mario Adinolfi, il candidato-blogger che ieri ha svelato armato di videotelefonino i retroscena del vertice dei 5 aspiranti segretari del Pd con Romano Prodi. Adinolfi rivolge un appello ai media: 'Mi rivolgo ai conduttori dei principali programmi di informazione: a Vespa, a Mentana, a Piroso, a Santoro, a Floris, a Bignardi. Uno, almeno uno di voi, rivolga un appello formale ai cinque candidati alla segreteria del Pd per partecipare a un confronto televisivo. Partecipi, poi, chi e' disponibile. Gli assenti avranno torto. Non si puo' pensare che l'informazione televisiva italiana sia tutta rassegnata all'idea che il confronto non si debba organizzare, perche' uno non lo vuole. Mi rivolgo ai miei rivali Bindi e Letta e Gawronski, ma anche a Veltroni: utilizziamo uno o piu' spazi televisivi per dare un'iniezione di entusiasmo nel nostro cammino verso il 14 ottobre. Si puo' fare, come dice lo slogan delle nostre liste di Generazione U. E non farlo sarebbe un grave vulnus nella strada verso quella che Veltroni vorrebbe fosse, ed io con lui, una grande festa della democrazia'. (ANSA).

Anche il Generation Pride Tour va verso il suo rush finale: domani sarò ad Ancona (ore 16.30), giovedì ad Aversa (ore 17) e Afragola (ore 19), venerdì a Biella (ore 18), poi a Pontedera, Livorno, Napoli, Bari, Cosenza, Pescara e ovviamente ogni volta che posso nei collegi di Roma. Il 9 mattina parlerò a Rai News, il 10 al Cantiere Democratico de la7 e infine chissà se e quando faremo il confronto tra tutti in tv.

I materiali per la propaganda sono depositati alla tipografia di via del Teatro Valle, angolo piazza Sant'Eustachio. Chi vuole passi e lo ritiri per il proprio collegio. Intanto esplodono i costi e abbiamo davvero bisogno del contributo economico di chi può a questa nostra battaglia. I mezzi sono i soliti: il link Paypal per chi ha carta di credito o Postepay, per tutti gli altri bonifico bancario a DEMOCRAZIA DIRETTA C/C 38064 MONTE PASCHI SIENA ABI 01030 CAB 03241.

Oggi la lettura dei giornali è stata gradevole. Credo che abbiamo avuti tutti la sensazione di star facendo qualcosa di grande. Qualcosa che verrà ricordato. Che certamente ricorderemo noi tutti.

(intanto sul mio blog su la7 rivelo qualche retroscena relativo al vertice e al video girato ieri)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 2/10/2007 alle 18:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (58) | Versione per la stampa

Prodi, Veltroni, Bindi, Letta, Gawronski ed io

1 ottobre 2007

Quello che ho appena pubblicato su YouTube è un documento straordinario: gli unici due minuti di videotestimonianza sull'esistenza di cinque candidati segretari alle primarie del pd, capaci di stare in una stessa stanza e manco si guardano in cagnesco. Veltroni mi fa persino ciao ciao con la mano.

Ma è così impossibile passare da YouTube ad un bel videoconfronto su Rai o Mediaset o la7?

Se ne avvantaggerebbero tutti.

Comunque, il mio videotelefonino colpisce ancora: direttamente dalla stanza dei bottoni, mi spiace solo di non essere riuscito a filmare abbracci e baci con il presidente del Consiglio dopo che ha letto la dedica che gli ho fatto sul libro e le battute con il sindaco sui minuti di lettura necessari per completare i rispettivi testi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 1/10/2007 alle 14:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (169) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 75

1 ottobre 2007

Oggi, a due mesi e mezzo esatti dalla candidatura, incontro i miei rivali e il presidente del Consiglio, Romano Prodi. Cosa dirò loro? Quello che ho detto a voi, qui per due mesi e mezzo.

E quello che ho detto oggi e nelle altre risposte a Ilvo Diamanti. L'iniziativa delle primarie on line di Repubblica.it è molto bella, perché mi permette di spiegare il nostro programma nei dettagli. E non a caso, quando parliamo di temi concreti, le proposte di Generazione U sono tra le più convincenti. Ora siamo addirittura oltre il 20% dei voti. Se vi piace la risposta di oggi sul fisco, molto dettagliata nelle proposte, votatela.

Ci sono le primarie on line anche su la7.it. Votate anche lì, se vi va.

Poi bisogna votare il 14 ottobre e (soprattutto) difendere il voto dall'imbroglio, che si è già manifestato prima nel regolamento costruito apposta per uno solo e poi nella cancellazione mediatica delle nostre ragioni. E allora perché, quando scriviamo di temi concreti, prendiamo il 20% dei voti?

Perché possono pure averci costretto a presentarci solo nel 10% dei collegi (e per questo proveranno a dire che abbiamo preso lo zervirgola, ma non sarà il dato reale, che dovrà essere calcolato solo sui voti espressi nei collegi dove eravamo presenti), possono pure dare gli ordini ai media di non dare informazione su quel che facciamo, ma poi sui temi concreti abbiamo ragione noi. Lì, non ci contestano mai una riga. Mai uno che ci dica: "No, non vi diamo spazio perché dite stupidaggini".

E allora diventa chiaro perché la democrazia diretta può essere, ormai, l'unica frontiera di democrazia vera. Su questo orizzonte noi puntiamo, da oggi e dal 15 ottobre, tutto il nostro lavoro. Per questo noi siamo gli unici ad aver presentato il nome di una lista senza il cognome di un candidato dentro. Noi siamo Generazione U. Noi votiamo Generazione U. Non i Democratici per Veltroni, non i Democratici con Letta, non con Rosy Bindi, democratici davvero. Noi siamo Generazione U. E basta.

Noi abbiamo declinato il nostro impegno al plurale, non al singolare, per questo non abbiamo bisogno di mettere la parola "democratici" nelle liste. Noi siamo democratici davvero, quindi non dobbiamo proclamarlo al battesimp. E siamo tanti e uniti, non per uno, ma per tutti noi che non abbiamo voce.

Alle primarie on line votateci, su Repubblica.it e su la7. Ma soprattutto votateci il 14 ottobre: siamo la prima lista a sinistra, fate una croce (una sola altrimenti ci annullano il voto) sul nome della lista. Siamo noi. Siamo la Generazione U.






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 1/10/2007 alle 8:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (48) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 74

30 settembre 2007

Il servizio del Tg3 ha raccontato bene la nostra assemblea di presentazione delle liste di Generazione U e ritroviamo qualche brandello delle nostre parole anche sui giornali (un articolo più ampio ce lo dedica il Tempo, quotidiano che ringraziamo). L'Unità fa un titolo sulla richiesta di chiarezza che abbiamo inoltrato a Enrico Letta, che vuole inventarsi un ruolo da "giovane" che agisce "via web" in queste ultime due settimane di campagna elettorale. L'uomo che ha firmato l'accordo del 23 luglio che manda i nostri padri in pensione a 58 anni scaricando i 10 miliardi di costo dell'operazione sui precari, con l'aumento del prelievo su già esilissimi compensi, non può travestirsi da giovane.

Enrico lo conosco da molti anni, è un ottimo tecnocrate ed una persona seria, che faceva il ministro dieci anni fa e vuole stare nel Palazzo per altri trenta. Legittimo, ma adesso non si metta a fare lo scapestrato a fini elettorali.

Per fortuna alcuni quotidiani (penso al Messaggero nella edizione abruzzese) si sono messi a fare i calcoli, assegnando a Generazione U la palma di "candidature più giovani", che Enrico prova a sfilarci. La matematica non è un'opinione. Molti quotidiano locali (la Nazione, il Tirreno, il Resto del Carlino nell'edizione di Ancona) citano oggi le iniziative di Generazione U evidenziando l'entusiasmo che stiamo scatenando sul territorio. E' la giusta chiave, quella di cercare la comunicazione locale, visto che sul piano nazionale continua l'oscuramento.

Non credo che saremo invitati alle Invasioni Barbariche, per capirci, anche se dalla Bignardi Veltroni non ha fatto una gran figura.

Siamo invitati però a un altro incontro importante.

PD:LUNEDÌ PRODI INCONTRA I CINQUE CANDIDATI ALLA SEGRETERIA

  (ANSA) - ROMA, 29 SET - Lunedì 1 ottobre alle ore 11.00 presso la sede di SS. Apostoli 73, il presidente Romano Prodi incontrerà i cinque candidati alla carica di segretario nazionale del Partito Democratico: Mario Adinolfi, Rosy Bindi, Enrico Letta, Piergiorgio Gawronski e Walter Veltroni. (ANSA).

Sarà magari l'occasione per dire che la finanziaria non è male, ma invece di spendere 550 milioni per l'edilizia popolare, magari quei denari si potevano impiegare per azzerare gli interessi sui mutui prima casa per le giovani coppie. Un segnale, cavolo, che stanno capendo che non possono non darci mai e proprio mai niente, ce lo manderanno prima o poi?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 30/9/2007 alle 10:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (101) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 73

29 settembre 2007

Il mio commento in t-shirt rossa al sorteggio di ieri che ci ha designati "numeri uno", lo trovate persino in un telegiornale (locale, per carità). Ma oggi c'è da fare una cosa sola.



Distribuiremo anche i primi materiali (responsabile dell'iniziativa è la preziosa Sara Dellabella che ci aiuterà nella gestione organizzativa di questi ultimi 15 giorni di campagna) e alle 17 prometto che chiudiamo i lavori.

Alle 18 c'è Roma-Inter.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 29/9/2007 alle 8:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (51) | Versione per la stampa

Numeri uno

28 settembre 2007

Guardate un po' cosa è appena successo alla sede dell'Ulivo, in urne che sembravano quelle della Champions League. 

PD: A MARIO ADINOLFI IL NUMERO UNO NELLE SCHEDE, A VELTRONI IL DUE =
 Roma, 28 set. (Adnkronos) - Mario Adinolfi avra' il numero uno
nelle schede delle primarie del Partito democratico in programma il
prossimo 14 ottobre. A deciderlo e' stato un sorteggio effettuato
questa mattina nella sede di piazza Santi apostoli. Due volontari
hanno estratto da due diverse urne i nomi dei candidati alla
segreteria e i numeri di posizione nelle schede elettorali. A Walter
Veltroni e' andato il secondo posto, il terzo a Pier Giorgio
Gawronsky, il quarto ad Enrico Letta e il quinto a Rosy Bindi. Un
ulteriore sorteggio decidera', regione per regione, l'ordine in cui
collocare nel posto gia' assegnato le diverse liste che sostengono i
candidati.

      "La posizione nella scheda non e' mai stata del tutto
irrilevante, quindi prendo l'estrazione come un buon auspicio", ha
detto Adinolfi che, in maglietta rossa per solidarieta' con i monaci
che protestano in Myanmar, ha lanciato un appello Walter Veltroni e
agli altri candidati alla segreteria del Pd: "Facciamo tutti insieme
un appello per boicottare le Olimpiadi di Pechino 2008, un partito che
si chiama democratico deve dare sostegno al popolo birmano. Basterebbe
che Weltroni dicesse che se vince le primarie si impegnera' per
proporre il boicottaggio a Pechino 2008, sarebbe una pressione forte e
utilissima perche' la Cina molli questo regime ignobile".

      (Gmg/Ct/Adnkronos)
28-SET-07 12:30

Insomma, abbiamo vinto. Le nostre liste avranno il primo posto a sinistra sulla scheda. Peraltro andiamo benissimo sia sulle primarie on line di Repubblica.it che su quelle che si votano sul sito de la7 (sul mio blog su la7.it il video della mia intervista ieri alla rete di Piroso).

Dio tifa evidentemente per noi.

ricordo a tutti che domani, sabato, alle 14.30 c'è la nostra assemblea all'hotel Nazionale di piazza Montecitorio: è importante esserci e mobilitare, distribuiremo i primi materiale per la campagna


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 28/9/2007 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (53) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 72

28 settembre 2007

Oggi non mi occupo di politica italiana. Oggi non ci occupiamo di piccole beghe. Stimolato da Anna, nostra capolista nel collegio 2 di Roma dove abita Veltroni, oggi metto una maglia rossa e dedico la giornata alla lotta dei birmani per la libertà. Ricordando questa splendida canzone del gruppo simbolo di Generazione U, scritta nel 2001 proprio per sostenere Aung San Suu Kyi, che nel finale di questa versione del video degli U2 prende la parola in prima persona chiedendo sostegno per la sua lotta faticosissima contro l'oppressione.

La canzone è Walk On, il testo è bellissimo e parla anche a noi di Gu.



And love is not the easy thing
the only baggage that you can bring
not the easy thing
the only baggage you can bring
is all that you can't
leave behind

and if the darkness is to keep us apart...
and if the daylight feels like it's
a long way off...and if your glass heart
should crack and for a second
you turn back
Oh no be strong
Oh oh Walk on...Walk on...
what got
they can't steal it
no they can't even feel it
Walk on...
Walk on...
stay safe tonight
you're packing a suitcase for
a place
none of us has been...
a place that has to be believed
to be seen
you could have flown away
a singing bird
in an open cage
who will only fly
only fly for freedom
oh oh Walk on...
Walk on...
what you got
you can't deny it
can't sell it or buy it
Walk on...
Walk on...
you stay safe tonight
and know it aches
how your heart it breaks
you can only take so much
Walk on
Walk on...
home...
hard to know what it is
if you never had one
home...
I can't say where it is
but I know I'm going
home...
that's where the hurt is
and I know it aches
and your heart it breaks
you can only take so much
Walk on
uh leave it behind...
you've got to leave it behind

all that you fashion...all that you make
all that you build all that you break
all that you measure...all that you feel
all this you can leave behind...
all that you reason...all that you care
all that you sense all that you scheme
all you dress up...and all that you see
all you create all that you wreck...



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 28/9/2007 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (71) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 71

27 settembre 2007

Questa nostra corsa alle primarie ha elementi bellissimi, come il titolo stupefatto di Repubblica di oggi che segnala il nostro secondo posto sul sondaggio di Ilvo Diamanti. Poi ci sono le cose meno belle, su tutte il cordone di silenzio che la Rai ha steso attorno alle candidatura di Generazione U. Ho ritenuto giusto reagire formalmente.

Apc-PD/ ADINOLFI ALL'AGCOM: RISTABILISCA PAR CONDICIO NELLE PRIMARIE
Si organizzi confronto televisivo tra tutti e cinque i candidati

Roma, 27 set. (Apcom) - "A quindici giorni dal voto, nessuno chiede piú il confronto: qualcosa non va. Da ventisei giorni non viene pronunciato il mio cognome in alcuna edizione di alcun telegiornale Rai. Dal 18 luglio, giorno in cui mi sono candidato alle primarie del Pd, il Tg1 di Riotta mi ha concesso 20 secondi per spiegare le ragioni della candidatura stessa, il Tg3 25 secondi, il Tg2 neanche un secondo". Si apre cosí la lettera inviata da Mario Adinolfi, candidato alla segreteria del Pd, a Corrado Calabró, presidente dell'Autorità garante nelle comunicazioni, oltre che per conoscenza al presidente della Rai, Claudio Petruccioli, e al presidente della commissione di vigilanza, Mario Landolfi.

"Signor presidente, le chiedo di intervenire per ristabilire una qualche forma di par condicio nelle prossime elezioni primarie - scrive il blogger candidato alla segreteria del Pd -. Lei il 20 settembre ha fatto autorevolmente sentire la sua voce, indicando ai mezzi di comunicazione la strada del 'pluralismo e dell'imparzialità' nel racconto mediatico di queste primarie. Mai racconto fu piú parziale: tutti gli spazi sono per Veltroni, Bindi e Letta. Eppure con atto formale, l'ufficio tecnico dell'Ulivo ha ammesso cinque candidature".
"In particolare la mia è accompagnata da centinaia di candidati under 40 in rappresentanza di 28 milioni di loro coetanei all'assemblea costituente del Pd, sotto la sigla Generazione U - sottolinea Adinolfi -. Si ritiene poco interessante il racconto di questa esperienza nata dalla rete e dai blog? Puó essere accettabile. Ma il silenzio totale sa di decisione assunta a tavolino. E questo è inaccettabile. I rivali maggiori di Veltroni prima si sbracciavano per chiedere il confronto televisivo. Ora non lo chiede piú nessuno: lo chiediamo noi attraverso lei, signor presidente: inviti le reti televisive a organizzare uno o piú confronti tv tra tutti e cinque i candidati per informare pienamente gli italiani sulla competizione in corso. Già la nostra generazione viene costantemente massacrata e umiliata sul piano della rappresentanza politica, su quello di ogni riforma previdenziale e su quello del lavoro sempre piú precario".

"Se, quando si organizza in una forma di lotta democratica, viene scientificamente silenziata allora davvero questa oligarchia che mixa politici in declino con giornalisti proni, merita solo l'insulto di Beppe Grillo - conclude Adinolfi -. La prego di darci modo di continuare a credere che la democrazia in Italia sia qualcosa di serio e di praticabile".

Red/Gal

271259 sep 07GMT

Con lettera a parte ai direttori di tg1, tg2 e tg3 ho invitato le telecamere Rai alla nostra assemblea di sabato 29 settembre ore 14.30 all'hotel Nazionale di piazza Montecitorio. Non mancate, distribuiamo anche i materiali per cominciare la campagna elettorale nei collegi, insegnando prima di tutto ai nostri potenziali sostenitori quando e come si vota.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 27/9/2007 alle 15:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (108) | Versione per la stampa

L'album

27 settembre 2007

Ammetto che stanotte, quando ho visto che nell'iTunes Store campeggiava la copertina del mio album, un pizzico di emozione l'ho provata. Questo lavoro, che senza Adriana e Cristian e la GB Music era impossibile anche solo da pensare, è stato il più complicato. Mentre scrivevo il libro su Generazione U nelle ore rubate alla notte, nuotavo completamente nel mio elemento: la parola scritta. E anche il film che sto girando con Pier Giorgio Bellocchio, di cui potete vedere i "giornalieri" su ilCandidato.net riprende me nel mio liquido amniotico, con immagini che esprimono, credo, questa naturalezza. Ma il senso di un'avventura politica radicalmente nuova e dunque completamente crossmediale, non avremmo potuto darlo senza offrire idee e suggestioni anche in musica.

Avete seguito qui sul blog le fasi di lavorazione di due brani (Australia e Non C'entro) ma ora la confezione completa dell'album, con le altre canzoni (vi consiglio Un Mare di Stelle, che è quasi inno della nostra campagna, ma anche Prova a Prendermi non è male) mi lascia davvero impressionato.

Con tre euro e novantasei centesimi vi portate a casa tutto il nostro lavoro via iTunes (scaricate gratuitamente il programma, se non lo avete, poi iscrivetevi al prezioso iTunes Store, dove musica e video costano la metà). Il singolo che fa da title track all'album, Australia, costa zeronovantanove, come gli altri singoli.

Insomma, pensateci come dei lavavetri. E magari non arrestateci, non è cosa di sinistra. Con qualche moneta acquisterete Australia Downunder un album davvero diverso da molti altri: musica particolare, scritta per la testa e per le viscere.

Avrete così una colonna sonora degna di questi giorni così particolari, che non credo dimenticheremo rapidamente.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 27/9/2007 alle 6:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (35) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 70

26 settembre 2007

Oggi è l'ultimo giorno di incertezza, per domani è fissato il sorteggio della posizione di Generazione U sulla scheda elettorale per l'assemblea nazionale. E' il fischio di inizio della fase tre, l'ultima, della nostra incredibile campagna in queste primarie.

Oggi la mia risposta sui temi del lavoro ha incontrato il voto addirittura del 22% dei partecipanti alle primarie on line di Repubblica.it, su la7 siamo stabilmente in doppia cifra, il tutto sempre senza che nessuno nei media parli di noi. Alla fine, va bene così: abbiamo idee chiare e stanno passando, grazie a un programma concreto e privo di ambiguità, grazie ai blog di centinaia di noi. Possiamo fare a meno di giornali e tv.

Gli under 40 di questo paese hanno trovato rappresentanza diretta: ha voglia Veltroni a candidare il testimonial sedicenne come candida Massimo Ghini, ha voglia Letta di spacciarsi per giovane e trasgressivo, ha voglia addirittura Gawronski di fondare un movimento che si chiama Democrazia Diretta (qualcuno gli racconti che l'abbiamo già fatto e presentato alle elezioni del 2001 e del 2003).

Noi siamo noi e quasi non lo dobbiamo spiegare più. Si comincia a sapere. Intanto, sabato alle 14.30 a Roma ci incontriamo per distribuire i primi materiali di propaganda: sarebbe bene che rappresentanze di tutti i gruppi di Generazione U nelle varie regioni riescano a mandare qualcuno a Roma per questa nostra assemblea nazionale dei candidati.

Intanto, siamo in rosso fisso sulle spese, stampare centinaia di migliaia di cartoncini con la scritta Generazione U su cui si dovrà mettere la croce, costa molto. Chi può contribuisca economicamente tramite il link Paypal o un bonifico a DEMOCRAZIA DIRETTA C/C 38064 MONTE PASCHI SIENA ABI 01030 CAB 03241.

Date una mano, ognuno come può, a un'esperienza politica pulita in queste primarie del Partito democratico. Quell'esperienza collettiva che qui avete visto crescere e che si chiama Generazione U.

(piccola notazione personale: io oggi mi sono autosospeso dal ruolo di vicedirettore di Nessuno Tv...che dite, il sindaco di Roma, il ministro e il sottosegretario del governo che a tempo pieno come e più di me fanno i candidati, non dovrebbero prendere esempio e autosospendersi dai relativi ruoli, per correttezza verso i cittadini che pagano loro lo stipendio?)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 26/9/2007 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (61) | Versione per la stampa

Le facce nuove

25 settembre 2007

Non possiamo ancora dirlo ufficialmente, ci sono riunioni fissate per domani per dare il patentino di "candidato concorrente". Ma ufficiosamente ce l'hanno detto: siamo dentro. Generazione U competerà alle primarie del 14 ottobre. Dopo Colombo, Pannella, Cangini, Di Pietro, Rutigliano la corsa perderà probabilmente un altro maratoneta, Jacopo Schettini, bloccato perché non ha superato il limite minimo di liste presentate. Forse per lui verrà cercato un escamotage. Resta il fatto che noi abbiamo superato anche questo ultimo ostacolo nella strada verso il 14 ottobre.

Possiamo dirlo: ce l'abbiamo fatta.

Chi siamo? Siamo la Generazione U. Che non si è arresa davanti all'immensa fatica o alla voglia dire vaffanculo e basta, tentazione forte. Siamo quelli che ora si concentreranno in quasi tutte le regioni d'Italia per far fare bella figura ai nostri ragazzi più motivati: gli ormai famosi biellesi, Alessandro di Alessandria, Tiziana di Arese e Tiziano di Busto, Dario a Bologna, Andrea ad Ancona, Leonardo e Antonio e Alessio in Toscana, Timoteo in Umbria, Massimo in Puglia, Ottavio a Potenza, Francesco in Calabria. Poi ci sono i gruppi straordinari del Lazio e della Campania, dove siamo tanti e determinati, dove abbiamo fatto miracoli coprendo il territorio palmo a palmo.

Chi siamo? Siamo le facce nuove, le facce pulite. Quelle del nostro grande Marco, di Raffaella che abbraccia suo figlio di poche settimane, di Luigi che ha vent'anni e solo grazie a un gruppo come Generazione U ha capito che si può fare davvero.



L'articolo del più diffuso quotidiano locale abruzzese ci racconta una strategia. Sono le vostre facce, ora, che testimonieranno quello che di grande abbiamo fatto. Raccontatelo ai media locali chi siete, cosa avete fatto e perché. Siete le facce nuove del Pd. Le uniche. E il nostro obiettivo ultimo, ora, è farle diventare protagoniste di una bella raccolta di consenso. Eravamo pochi, ora siamo migliaia e in migliaia di voti si rispecchierà la vostra bella faccia pulita e nuova.

Dite chi siete con il vostro volto. Basta e avanza.








E io? Chi sono io? Sono quel tizio lì, quel Bud Spencer raccontato da Timoteo in un post che mi ha ripagato di una qualche fatica sopportata in queste settimane.

Forza ragazzi. Non è un esercizio inutile.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 25/9/2007 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (163) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 69

25 settembre 2007

Finalmente ci dà retta anche la tv con un'ora e dieci trascorsa a Omnibus su la7 (che ospita il mio blog non politico e ha appena lanciato un programma quotidiano sul Pd di cui vedrete lo spot in apertura di filmato): settanta minuti serviti a delineare meglio alcuni elementi della candidatura di Generazione U a queste primarie.

Poi, nell'ultima mezz'ora, mi sono trovato a raccontare la mia idea di Pd prima e a difendere Beppe Grillo poi da un assalto di chi lo vuole dipingere addirittura come un omicida per via di un incidente automobilistico che lo ha tragicamente segnato oltre un quarto di secolo fa. Comunque, questi venticinque minuti di televisione con Filippo Facci, Massimo Giannini, Daniele Bellasio e Vauro non mi sembrano brutta televisione. Si sono dette molte cose. E qualcuno ha straparlato, ma c'è anche chi ha pronunciato parole non banali.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 25/9/2007 alle 0:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (101) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 68

24 settembre 2007

Il video della consegna delle firme per le liste di Generazione U a Roma. Un momento emozionante. Il momento in cui abbiamo capito che noi abbiamo già vinto. Cristian, Sasà e Paoletto hanno montato magistralmente questo che insieme al video di Erasmo sulla presentazione della candidatura alla segreteria nazionale il 30 luglio e con i 12 video (ad oggi) di Pier Giorgio Bellocchio e The Blog Tv su Ilcandidato.net, fanno la storia di una mobilitazione che ha nel 14 ottobre solo la prima tappa di un percorso che ci porterà lontano.

We're talkin' about a revolution.



Per chi si sveglia presto, a Omnibus su la7 dalle 7.50 vado a raccontare quel che stiamo combinando. E oggi si vota alle primarie on line di Repubblica.it sulla quarta risposta alle domande di Ilvo Diamanti.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 24/9/2007 alle 5:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (106) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 67

23 settembre 2007

Arrivano le prime ufficializzazioni, ma solo dalla Lombardia e dalla Basilicata dove gli uffici tecnici hanno completato il loro lavoro. Grazie a Tiziana, Tiziano, Pietro e tanti altri amici di Milano e dintorni Generazione U risulta tra le otto liste ammesse alle primarie; in Lucania operazione straordinaria coordinata da Ottavio Romanelli con Generazione U che piazza le liste in tutte e due le province, sia a Potenza che a Matera. Le altre regioni ancora non hanno fornito dati ufficiali.

L'ufficio tecnico nazionale ha diramato una nota con i primi dati ufficiosi, affermando che fino alle 24 di lunedì non avremo dati ufficiali.

Comunque continua la nostra campagna, che si fa di spessore anche sui media, ora che l'ossessione della presentazione liste è conclusa. Il lunedì si apre con un'ospitata a Omnibus su la7, alle 7.50. Puntate la sveglia.

Dal 25, a ufficializzazione delle liste avvenute, cominceremo la stampa e la distribuzioni di materiali di informazione e propaganda per Generazione U, oltre il libro che da oggi dovrebbe arrivare in tutta Italia.

Contribuite economicamente se potete (dal link PayPal o con un bonifico a DEMOCRAZIA DIRETTA C/C 38064 MONTE PASCHI SIENA ABI 01030 CAB 03241) a questo sforzo che pare a tutti sempre più degno di grande rispetto.

"Generazione U ha tracciato una strada possibile del rapporto nuovo tra under 40 e politica". Non sono parole mie ma di un amico autorevole che vive questa esperienza stritolato dalle macchine di partito. Credo che abbiamo fatto anche qualcosa in più: abbiamo dimostrato che agli assalti di quei carriarmati davanti ai quali abbiamo promesso di piazzarci nudi, noi non ci scansiamo.

Lo sapete perché penso che alla fine (una fine che non è il 14 ottobre, quello è l'inizio) noi vinceremo? Perché abbiamo una perseveranza che non avete idea. Noi dureremo. E nella vita come in politica, conta solo ciò che dura.

Venite a darci una mano concreta, ora. Tutto questo lo abbiamo fatto anche per voi pigri.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 23/9/2007 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (32) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 66

22 settembre 2007

Impresa compiuta. 

E per primi.

Mentre le liste dei cosiddetti big non venivano chiuse per le consuete risse interne, noi siamo andati a consegnare le candidature di Generazione U ovunque. E in ogni ufficio in cui ci recavamo, eravamo i primi, così potranno ammirare bene il lavoro titanico che abbiamo compiuto per far sì che, stavolta, un popolo di 28 milioni di under 40 possa autorappresentarsi e non delegare o farsi cooptare.

Le liste di Generazione U alle primarie del partito democratico verranno ufficializzate lunedì, quando gli uffici ci daranno il via libera. Io intanto ho un aereo alle 9 della domenica mattina perché alle 13 c'è la presentazione ufficiale del mio libro (qui la recensione appena uscita su Blog.it) al castello di Belgioioso, vicino Pavia. Chi può venga, chi non può si becchi il video dell'anteprima romana alla libreria Montecitorio, su Ilcandidato.net. Guardatevi le 12 puntate del film che sto girando con Pier Giorgio Bellocchio e tutto lo staff di TheBlogTv. Mi pare che stia diventando una gran bella videotestimonianza di una esperienza politica che sarà per tutti noi, e credo non solo, un pezzetto di storia.

Oggi, a fatica conclusa, comunque ci sentiamo in paradiso. E non vediamo l'ora di cominciare la campagna elettorale.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 22/9/2007 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (60) | Versione per la stampa

Diario di un candidato alle primarie - Day 65

21 settembre 2007

E siamo arrivati.

Si chiude nelle prossime 24 ore la fase due della campagna di Generazione U per le primarie del partito democratico: dopo la fase uno della presentazione della candidatura alla segreteria nazionale, abbiamo costruito le liste con centinaia di under 40 candidati all'assemblea costituente nazionale del Pd. Uno sforzo titanico, senza apparati e senza denari, che si godrà una giornata di festa: si comincia in mattinata consegnando le liste in Piemonte e Calabria, si finisce in serata con la grande consegna romana (ore 18.30, via Bergamo 43, per chi volesse esserci).

Dicevano che non avremmo trovato le migliaia di firme per la candidatura alla segreteria nazionale. E le abbiamo trovate. Poi hanno detto che non avremmo trovato le centinaia di candidati necessari a fare le liste e le decine di certificatori delle migliaia di firme raccolte. E li abbiamo trovati. Ora dicono che non eleggeremo costituenti di Generazione U.

Vedremo come andrà a finire. Ma visto che tutto è nato qui, su un blog, fatemi dire grazie a questo strumento. Grazie a questo, abbiamo dimostrato che si può fare. Contro ogni logica, razionalità, fatica.

Queste sono le 24 ore della nostra festa. La festa di chi ci ha creduto. Creduto al punto di farlo davvero, senza vendersi quando vendersi (farsi cooptare) era la soluzione più facile.

Ragazze e ragazzi di Generazione U, possiamo essere legittimamente orgogliosi di quello che abbiamo fatto. E ora in assemblea costituente, sbarchiamoci. In tanti. Tanto quando dicono che non ce la facciamo, abbiamo capito che lo fanno per spronarci.

Da lunedì sera, quando le liste saranno ufficializzate, comincia la fase tre della campagna. E se voi (tanti) lettori di questo blog non ci votate, non avete proprio né testa né cuore.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. adinolfi adinolfi2007

permalink | inviato da marioadinolfi il 21/9/2007 alle 19:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (56) | Versione per la stampa

sfoglia
  
In onda su RED

www.redtv.it
Cerca
Info del giorno
Sondaggio
La durata di Silvio

Create polls and vote for free. dPolls.com


--