.
Annunci online

blog letto: 1 volte

Resta aggiornato con i feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Parlare di Homs

Homs è la città dei martiri siriani. Muoiono donne, giovani, tanti bambini. E' il luogo simbolo della mattanza di Assad, dittatore di Damasco che qualcuno anche a sinistra difende e di fatto tutela. Una tutela, in realtà, garantita soprattutto dall'inazione della comunità internazionale. Che non fa nulla per fermare questo massacro, in cui sono morti fino ad oggi 14mila civili. Alla Camera ho ritenuto utile parlare di Siria.


Mi avete convinto: ho ragione io

10 febbraio 2006

Mentre da destra i "liberali" di Tocque-ville continuano a picchiare come forsennati (l'ultimo è Il Paroliere che mi racconta come un "pifferaio televisivo"), mi arriva anche un bell'attacco da sinistra con One More Blog che mi assegna il sospirato Premio Calderoli. Quando accadono queste fortunate coincidenze mi assale la suprema convinzione di essere assolutamente nel giusto. E divento allora generoso.

ONE MORE BLOG, COSI’ SI FA
di Mario Adinolfi per Europa


Si può fare

Cosa si può fare con un blog? Si può fare molto. Molto di politico, intendo. Il caso che analizziamo oggi riguarda Milano, nel senso che il blogger in questione è Alberto Biraghi, milanese, che ha aperto da qualche mese il suo One More Blog (www.onemoreblog.org) che è diventato nella capitale lombarda un punto di riferimento della dialettica politica. Io l’ho scoperto colpevolmente solo ieri grazie alla segnalazione di Marco Simoni, un trentenne geniale che sta facendo strada nel mondo accademico, ovviamente non in Italia, ma alla London School of Economics. In Italia gli avevano proposto di reggere la borsa ad un docente-barone sessantacinquenne per la prossima quindicina d’anni, poi si vedrà. Marco, chissà perché, ha deciso di volarsene a Londra dove oggi è uno dei più apprezzati scienziati della politica, oltre ad essere consulente a Ginevra delle Nazioni Unite. Così va questo paese.

Il premio Calderoli
Dicevamo. Ho scoperto One More Blog perché Marco Simoni me l’ha segnalato in occasione di un non proprio prestigioso riconoscimento. Alberto Biraghi mi ha assegnato infatti il Premio Calderoli (http://www.onemoreblog.org/archives/009671.html) una sorta di torta in faccia a chi ha scritto la cavolata del giorno. Secondo Biraghi l’avrei scritta io: sono colpevole di aver contestato la decisione dei Ds genovesi di non intitolare una strada a Fabrizio Quattrocchi con la motivazione, espressa da una consigliera comunale della Quercia, secondo cui “i valori per cui si vive e si muore sono più importanti delle parole che si pronunciano quando si muore”. Secondo Biraghi questa motivazione è condivisibile, secondo me è una solenne castroneria. L’ho scritto sul mio blog (http://marioadinolfi.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=838689) e ribadisco la mia idea qui. Ma, insomma, mi sono beccato il Premio Calderoli di One More Blog e amen. L’esposizione al pubblico ludibrio fa parte del bello di chi si picca d’essere libero di esprimere opinioni, in particolare nella blogosfera italica.

Tre post
Grazie al Premio Calderoli, però, ho potuto scoprire che il blog di Alberto Biraghi scatena a Milano passioni politiche e dialettiche belle toste. A questo post di critica e polemica (http://www.onemoreblog.org/archives/009230.html) per un investimento dal dubbio significato, che chiedeva le dimissioni del presidente della provincia di Milano (Filippo Penati, DS), ha risposto nei commenti lo stesso Penati ingaggiando un duello a colpi di dichiarazione web con il capogruppo di Forza Italia. Secondo caso: dopo la ripresa di un comunicato stampa del capogruppo DS a Milano, il blog ha lanciato una campagna (http://www.onemoreblog.org/archives/009349.html) per la revoca di una autorizzazione a una manifestazione nazista che era stata indetta all'inizio della settimana della memoria. Alla fine il permesso è stato revocato. Durante lo spoglio delle primarie milanesi, Alberto Biraghi era con personal computer e scheda UMPS nella sede dell'Unione, le uniche notizie arrivavano da lui su One More Blog (http://www.onemoreblog.org/archives/009528.html). Insomma: polemiche, campagne e informazione. La miscela ideale per il blogging politico che verrà.

Successo
Oggi One More Blog ha superato gli oltre 8000 accessi unici al giorno, che sicuramente non sono solo milanesi, dato che la maggior parte dei post non è su Milano. Il contatore è tarato per non contare ripetutamente gli accessi da uno stesso computer: 8000 accessi unici significano quindi almeno 20000 letture. Naturalmente il successo del blog di Alberto Biraghi produce tensioni: è inviso e continuamente bersagliato dai partiti ufficiali, anche del centrosinistra, che però ormai non possono fare a meno di confrontarsi con lui. E’ una case history straordinaria di come si può fare blogging libero in Italia. Benedetto sia il premio Calderoli che me l’ha fatto conoscere. Nel merito e in quest’occasione One More Blog si sbaglia e di grosso. Ma il bello della blogosfera è questo: non sai mai attraverso quale link può capitarti di scoprire qualcosa di prezioso. Comunque, caro One More Blog: Calderoli ci sarai.




permalink | inviato da il 10/2/2006 alle 9:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (124) | Versione per la stampa

sfoglia
  
In onda su RED

www.redtv.it
Cerca
Info del giorno
Sondaggio
La durata di Silvio

Create polls and vote for free. dPolls.com


--