.
Annunci online

blog letto: 1 volte

Resta aggiornato con i feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Parlare di Homs

Homs è la città dei martiri siriani. Muoiono donne, giovani, tanti bambini. E' il luogo simbolo della mattanza di Assad, dittatore di Damasco che qualcuno anche a sinistra difende e di fatto tutela. Una tutela, in realtà, garantita soprattutto dall'inazione della comunità internazionale. Che non fa nulla per fermare questo massacro, in cui sono morti fino ad oggi 14mila civili. Alla Camera ho ritenuto utile parlare di Siria.


Vincere le elezioni in quattro mosse

29 gennaio 2008

Io dico che:

1. se il Partito Democratico smetterà di fare la manfrina e dopo i dieci giorni dell'incarico esplorativo che domani Napolitano affiderà a Marini, dirà che non bisogna perdere altro tempo ed è meglio andare subito al voto;

2. se il Partito Democratico metterà mano a un radicale rinnovamento dei suoi gruppi parlamentari, applicando il limite dei due mandati previsto dalla proposta di legge di iniziativa popolare firmata da centinaia di migliaia di persone al V-Day di Beppe Grillo, confermando solo deputati e senatori alla prima legislatura, facendo capitanare le liste rinnovate agli under 40 e alle donne;

3. se il Partito Democratico scriverà un programma in quattro punti secchi: aumento dei salari attraverso defiscalizzazioni a favore del lavoro dipendente e delle imprese; contrazione della spesa pubblica con blocco del turn over nella pubblica amministrazione e azzeramento di ogni futuro aumento dei costi della politica; utilizzo delle risorse per investimento in scuola, università e ricerca scientifica; liberalizzazione delle professioni e abolizione degli ordini professionali;

4. se il Partito Democratico costruirà su questo poker di punti programmatici una coalizione agile e coesa che preveda l'apporto di radicali, socialisti, Cosa Bianca (Tabacci, Di Pietro, Pezzotta);

se queste quattro condizioni verranno rispettate e prepareremo una campagna elettorale comunicativamente aggressiva e completamente nuova che coinvolga i milioni di persone che frequentano quotidianamente la rete, trasformandoli in protagonisti della partita e non usandoli come semplici spettatori di un messaggio pubblicitario, allora le elezioni politiche del 2008 le vinciamo noi.



permalink | inviato da marioadinolfi il 29/1/2008 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (124) | Versione per la stampa

sfoglia
  
In onda su RED

www.redtv.it
Cerca
Info del giorno
Sondaggio
La durata di Silvio

Create polls and vote for free. dPolls.com


--