Blog: http://marioadinolfi.ilcannocchiale.it

L'album

Ammetto che stanotte, quando ho visto che nell'iTunes Store campeggiava la copertina del mio album, un pizzico di emozione l'ho provata. Questo lavoro, che senza Adriana e Cristian e la GB Music era impossibile anche solo da pensare, è stato il più complicato. Mentre scrivevo il libro su Generazione U nelle ore rubate alla notte, nuotavo completamente nel mio elemento: la parola scritta. E anche il film che sto girando con Pier Giorgio Bellocchio, di cui potete vedere i "giornalieri" su ilCandidato.net riprende me nel mio liquido amniotico, con immagini che esprimono, credo, questa naturalezza. Ma il senso di un'avventura politica radicalmente nuova e dunque completamente crossmediale, non avremmo potuto darlo senza offrire idee e suggestioni anche in musica.

Avete seguito qui sul blog le fasi di lavorazione di due brani (Australia e Non C'entro) ma ora la confezione completa dell'album, con le altre canzoni (vi consiglio Un Mare di Stelle, che è quasi inno della nostra campagna, ma anche Prova a Prendermi non è male) mi lascia davvero impressionato.

Con tre euro e novantasei centesimi vi portate a casa tutto il nostro lavoro via iTunes (scaricate gratuitamente il programma, se non lo avete, poi iscrivetevi al prezioso iTunes Store, dove musica e video costano la metà). Il singolo che fa da title track all'album, Australia, costa zeronovantanove, come gli altri singoli.

Insomma, pensateci come dei lavavetri. E magari non arrestateci, non è cosa di sinistra. Con qualche moneta acquisterete Australia Downunder un album davvero diverso da molti altri: musica particolare, scritta per la testa e per le viscere.

Avrete così una colonna sonora degna di questi giorni così particolari, che non credo dimenticheremo rapidamente.



Pubblicato il 27/9/2007 alle 6.20 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web