Blog: http://marioadinolfi.ilcannocchiale.it

Diario di un candidato alle primarie - Day 84

Che bel bagno di folla a Bari: il capolista di Generazione U, Massimo Maiorano, ha mobilitato in un albergo duecentocinquanta persone, telecamere Rai, fotografi. Un avvenimento. E oggi abbiamo anche la prima intervista sulle pagine nazionali di Repubblica, una bella foto sul Corriere della Sera, un'intervista a Radio Raidue alle 13 nel programma di Barbara Palombelli 28 minuti e alle 17 un'ora su la7 a Cantiere Democratico. Ma i telegiornali e i programmi di approfondimento Rai continuano ad aver deciso che noi non esistiamo. Enrico Mentana si è spinto fino ad affermare che di noi dopo il 14 ottobre "non si sentirà più parlare" e si è alzato Veltroni a difenderci affermando che Generazione U "ha fatto qualcosa di importante, in particolare sulla Rete".

Come si fa a ignorare un programma concreto come il nostro, presentato il 18 luglio? Come si fa non voler raccontare la mobilitazione di centinaia di candidati giovani e giovanissimi che sono i capi di loro stessi, che non hanno mandanti e protettori dietro, che non sono "stati messi in lista", ma hanno fatto loro le liste, partendo dal web e dai blog? Come si fa a guardare le nostre facce e a non capire che se il Pd fosse Generazione U, sarebbe molto più credibile?

Ad Aversa



A Roma



A Biella




In Toscana



In Umbria



Nel Lazio



In Campania



E in Basilicata, in Calabria, nelle Marche, in Emilia Romagna, in Lombardia...

Ovunque ci sia Generazione U, ci sono queste facce. Che qualcuno (sempre meno, ma qualcuno c'è) irride affermando che hanno compiuto un atto irrazionale. Quel qualcuno non lo sa, ma in un certo senso ha ragione.

Abbiamo compiuto in qualche modo un atto irrazionale. Come sono tutti gli atti d'amore. Un atto d'amore verso noi stessi, verso il nostro paese, verso i nostri coetanei addormentati o proni, verso i nostri rivali che ora avranno un Pd migliore grazie a noi, verso la politica e verso quella strana parola a cui abbiamo voluto dare senso: democrazia.

Generazione U è fondamentalmente questo.

Un atto d'amore.



Pubblicato il 10/10/2007 alle 12.10 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web