Blog: http://marioadinolfi.ilcannocchiale.it

Giovani e blog e politica

Mario Ajello del Messaggero mi ha chiesto un'opinione sul processo costituente appena avviato tra i giovani del Pd e l'articolo che ne ha tratto è molto, molto interessante e non tanto nelle parti dei miei virgolettati (anche se vado orgoglioso dell'aver indicato la necessità di una "nuova leva calcistica", per liberarmi definitivamente dell'etichetta del "giovane").

Il dato interessante è il potenziale che viene espresso da quelle righe, in cui si citano esperienze di movimenti giovanili strutturati (Veltroni, Franceschini e io stesso proveniamo da esperienze di guida di quelle organizzazioni di partito) per capire che bisogna fare davvero tutt'altro.

Bisogna inventare.

E' questo il bello, vorrei dire l'unica cosa davvero interessante, di questa fase dell'esperienza del Pd.

Leggo che vengono indicati sette nomi nell'articolo, come esempi di potenziali dirigenti dei giovani del Pd e non è tanto interessante che tre di questi provengano da Generazione U (complimenti a Timoteo, Antonio e Tonia) quanto il fatto che, con una sola eccezione, siano tutti in possesso di blog anche parecchio visitati.

Il nuovo luogo di selezione di idee politiche e classe dirigente, per la rigenerazione di tutta la politica italiana, può essere la blogosfera. Noi lo andiamo teorizzando da anni, ormai, perché sappiamo che declinare per iscritto le proprie idee e confrontarle costantemente nella dialettica pubblica è l'essenza della politica stessa: esercizio che si pratica ormai solo sul blog.

Dobbiamo essere consapevoli della responsabilità che ne deriva.

Pubblicato il 28/11/2007 alle 10.5 nella rubrica MONDO BLOG.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web