Blog: http://marioadinolfi.ilcannocchiale.it

Mi candido alla segreteria del Pd

Per dare una mano concreta alla massima mobilitazione in campagna elettorale, per non lasciare l'azione tutta in mano agli ex ds (le candidature annunciate sono quelle di Bersani, Finocchiaro e Marino), per rafforzare l'idea che il ricambio generazionale non arriva mai per via cooptativa (e quando arriva così è dannoso) ma attraverso uno schietto conflitto politico costruito su proposte alternative, per aver constatato che quanto dicevamo due anni fa era non solo sensato ma è stato poi saccheggiato come patrimonio di proposte da tutti, per far rivivere il programma 100.2.0, per mettere al centro del dibattito congressuale la democrazia diretta, le primarie e il protagonismo anche del singolo libero iscritto non assimilabile alle nomenklature dei capibastone, io mi candido alla segreteria nazionale del Partito democratico.

Primo impegno, oggi pomeriggio, alla nuova Fiera di Roma in un convegno organizzato dalla facoltà di Scienze della Comunicazione. Domani, intervista a Radio Luiss.

Ricominciamo.

L'obiettivo di mobilitazione è oggi aggregare 1.500 iscritti al Pd entro la data del 21 luglio per sostenere la candidatura nazionale e cercare potenziali candidati a livello locale. Chiunque abbia voglia di partecipare a questa battaglia deve prima di tutto andarsi a iscrivere al partito, anche se sono molti gli amici che ci raccontano in varie zone d'Italia di un tesseramento non libero o addirittura precluso agli "outsider". Vigileremo su tutto questo è sarà il nostro primo compito: vogliamo un partito che non imbrogli sul tesseramento in fase pre-congressuale. 

Per martedì 19 maggio è convocata la prima riunione organizzativa della nostra mozione congressuale collegata alla candidatura. Proporrò il titolo: "Verso la democrazia diretta: iscritti protagonisti". Scriveremo insieme la mozione, in modalità wiki, utilizzeremo a fondo Facebook, raccoglieremo fondi e ancora una volta daremo battaglia con determinazione per dare il nostro contributo e salvare il Partito democratico da un involuzione che sarebbe un triste ritorno al passato.

Chiunque voglia dare una mano ed essere un iscritto protagonista, può scrivere all'email adinolfi2009@gmail.com gestita dal coordinatore della campagna Marco De Amicis o prendere contatto direttamente con me attraverso il profilo Facebook.

E ora, alla stanga. C'è da dare una mano per immaginare un Pd determinato che sappia persino vincere e battere chi non è degno di governare l'Italia. Si comincia votando Pd alle europee, si continua con il congresso, si prosegue vivendo da democratici e da direttisti. Ciò che noi siamo, ciò che noi vogliamo.

Pubblicato il 13/5/2009 alle 10.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web